Il dramma di Brindisi: costernazione e  impegno

 

Hanno portato la morte nel luogo della vita, seminato terrore e tragedia nello spazio giovanile dei sogni e della speranza. Da dove viene questa follia, questo perverso disegno di cieca violenza?

Inquietante e terribile il tempo che vede i giovani e la scuola entrare nel mirino di barbare strategie di eversione e di odio.

Mentre ci stringiamo al dolore di chi è stato direttamente colpito dall'attentato alla scuola di Brindisi, rinnoviamo il nostro impegno a lavorare in ogni scuola e con tutti i ragazzi per una cultura della legalità, della democrazia, della giustizia, del bene comune.

Come Cisl e come Cisl Scuola saremo presenti con questo spirito in tutte le manifestazioni con cui il Paese vorrà testimoniare il dolore, il turbamento, lo sdegno che in queste ore lo percorrono, ma anche la volontà di costruire, con e per i suoi giovani, un futuro di serenità e di sviluppo.

Francesco Scrima

Segretario Generale Cisl Scuola