“Il ministro Fornero auspica parità di trattamento tra lavoratori pubblici e privati? Bene, iniziamo dal rinnovare i contratti”. Questa la risposta dei segretari generali di Cisl Fp, Giovanni Faverin, e Cisl Scuola, Francesco Scrima, alle dichiarazioni del ministro del Welfare, Elsa Fornero, che è tornata sul tema dei licenziamenti nel pubblico impiego.

“Si fatica a considerare il licenziamento come opportunità” hanno ironizzato i due segretari rispetto alla sottolineatura della Fornero che ha rimarcato di essere anche ministro delle Pari opportunità. “E’ del tutto fori luogo ostinarsi a chiedere regole che già ci sono, alimentando la falsa idea di un settore pubblico iperprotetto”.

“Chiediamo da tempo di rilanciare la contrattazione, come previsto dall’Intesa del 3 maggio scorso, per affrontare in quella sede i temi della spesa pubblica efficiente e della produttività” hanno concluso Faverin e Scrima.

“Il ministro mostri altrettanta responsabilità invece di istigare al licenziamento dei lavoratori”.

 

Giovanni Faverin, segretario generale Cisl Fp

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola