Confermiamo la nostra valutazione positiva su un testo certamente perfettibile, ma la cui impostazione ci appare buona e ampiamente condivisibile. Finalmente non si parla nè di premi, nè di castighi, ma di una valutazione finalizzata alla crescita di qualità  del servizio, che muove dall'autovalutazione ed è orientata alla rendicontazione sociale. Si riprende in sostanza il percorso indicato nel Quaderno Bianco del 2007, allora ampiamente condiviso anche dal sindacato.
Il varo del regolamento in prima lettura avvia finalmente una fase in cui non mancheranno le opportunità di proporre miglioramenti prima della sua definitiva approvazione. Non sono tempi brevi quelli che abbiamo di fronte, e noi li utilizzeremo per favorire un ampio coinvolgimento del mondo della scuola su tematiche troppo spesso oggetto di polemiche forzate e fuorvianti.

Roma, 24 agosto 2012

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola