Il MIUR, Direzione Generale per il Personale Scolastico, ha inviato agli Uffici Regionali una nota (prot. 4827 del 25 giugno 2012) con la quale, considerando l'avvenuto elevamento da 65 a 66 anni del limite di età per il pensionamento di vecchiaia, si dispone il ripristino dell'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento (per i docenti) e in quelle permanenti (per il personale ATA) di coloro che erano stati cancellati dal sistema informativo per aver compiuto i 65 anni.
Trova così accoglimento una richiesta che avevamo già da tempo avanzato ai tavoli di confronto con l'Amministrazione.