CCIR N. 3/2009

 

ACCORDO INTEGRATIVO FORMAZIONE DEL PERSONALE ATA

DEL CCIR N. 5/2008

CONCERNENTE CRITERI, MODALITA’ E OPPORTUNITA’ FORMATIVE

PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

ANNO SCOLASTICO 2008-2009

 

 

 

L’anno 2009, il giorno 17 del mese di marzo 2009, a Trieste, presso l’Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, in sede di negoziazione decentrata tra la

 

 

delegazione di parte pubblica

 

composta da:

 

dott. Ugo Panetta – Direttore Generale;

dott. Tomaz Simcic – dirigente Ufficio V;

 

e la delegazione di parte sindacale

composta da:

 

sig. Natalino Giacomini                                     segretario regionale FLC/CGIL;

per  Donato Lamorte il sig. Fernando Bassi       segretario regionale CISL/Scuola;

sig. Ugo Previti                                                segretario regionale UIL/Scuola;

dott. Giovanni Zanuttini                         segretario regionale SNALS/CONFSAL;

sig.ra Giuliana Bagliani                                      segretaria regionale GILDA/UNAMS

 

 

 

VISTO

il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del comparto per il quadriennio 2006/2009 integrato dalla sequenza contrattuale per il personale ATA sottoscritta il 25 luglio 2008;

VISTO

il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo, concernente la formazione del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario – comparto scuola - per l’anno scolastico 2008/2009;

VISTO

l’Accordo nazionale del 20 ottobre 2008 tra MIUR .e OO.SS., concernente l’attuazione dell’art. 2 della sequenza contrattuale ( ex art. 62 CCNL 2006/2009) sottoscritta il 25 luglio 2008;

VISTO

Il CCIR 5/2008 concernente criteri, modalità e opportunità formative per il personale della scuola sottoscritto il 28/10/2008 e registrato il 18/11/2008;

VISTA

la nota del 13 febbraio 2009, prot.n. AOODGPER 1932 del MIUR – Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per il personale scolastico – Ufficio III, recante indicazioni operative in merito alla procedura per l’attribuzione della 1^ posizione economica di cui all’art. 2, comma 2 della sequenza contrattuale 25 luglio 2008;

TENUTO CONTO

delle richieste del personale ATA non ancora in possesso del credito formativo relativo al primo segmento di formazione (ex art. 3) di accedere alla formazione;

CONSIDERATA

la necessità di provvedere alla copertura finanziaria delle spese connesse al recupero del primo segmento di formazione, ex art. 3, con ulteriori risorse integrative alle somme già impegnate con il CCIR 5/2008 citato;

CONSIDERATO

che l’art. 7 comma 12 dell’Accordo nazionale del 20/10/2008 prevede che la formazione del personale interessato alla posizione economica sia finanziata pro quota dalle istituzioni scolastiche;

ATTESA

la necessità di avviare e realizzare tempestivamente le attività di formazione per il personale ATA in attuazione dell’Accordo nazionale del 20/10/2008,

 

 

LE PARTI CONCORDANO

 

 

Art.1 – Formazione del personale ATA

 

1.    Il presente accordo integra quanto il CCIR 5/2008 citato in premessa con particolare riguardo all’art 3 – risorse finanziarie, commi 2, 3, 4.

2.    I destinatari delle attività di formazione sono individuati nelle graduatorie provinciali in base a quanto disposto nell’allegato 1 dell’Accordo nazionale citato in premessa.

3.    Il modello di formazione è costituito da due segmenti come precisato dall’Allegato tecnico lettera I, che prevede i seguenti moduli:

·        di 24 e 20 ore, per un totale di 44 ore per l’area A

·        di 36 e 20 ore, per un totale di 56 ore per l’area B.

Il percorso di formazione relativo al secondo segmento di formazione viene dettagliato nell’allegato 1 parte integrante del presente accordo.

4.    Il personale ATA in possesso del credito formativo derivante dal positivo superamento del corso di qualificazione, ex art. 3, in precedenti edizioni, accede direttamente al secondo segmento di formazione.

5.    Il personale ATA in possesso del credito formativo derivante dal positivo superamento del corso di qualificazione, ex art.3, e del corso per le mansioni aggiuntive, ex art. 7, accede direttamente all’attribuzione della posizione economica.

6.    Il personale ATA incluso nella graduatoria provinciale di prima fascia, che non sia ancora in possesso del credito di cui al precedente punto 4, accede al percorso formativo comprensivo del primo e del secondo segmento.

7.    Per il personale di cui al punto 6, le spese per il finanziamento del primo segmento sono a carico dell’USR per la quota di 8.000,00 Euro, di cui al cap. 3140/r allocata presso l’ISIS “D’Annunzio” di Gorizia. Esaurita la quota, sopra indicata, si fa fronte alle spese mediante l’eventuale e proporzionale concorso delle istituzioni scolastiche sedi di servizio del personale interessato, compatibilmente con le risorse disponibili.

8.    Al fine di ottimizzare l’impiego delle risorse finanziarie i corsi di cui al punto 7, sono organizzati con almeno 20 unità di personale anche in maniera interprofilo e collocazione interprovinciale.

9.    Le risorse finanziarie necessarie alla realizzazione dei corsi relativi al punto 4, del secondo segmento di formazione del personale di cui al punto 6 e del personale incluso nelle graduatorie provinciali di seconda fascia, fanno riferimento a quanto stabilito dal CCIR 5/2008 citato in premessa, all’art. 3 commi 2, 3, 4.

10.     Al fine di istituire e garantire un sistema stabile di opportunità formative, il percorso di formazione relativamente al primo segmento, ex art. 3, compatibilmente con le risorse finanziarie annualmente assegnate, viene organizzato una volta all’anno in corrispondenza dell’inizio di ogni anno scolastico sulla base del personale interessato e sprovvisto del credito formativo. Per la realizzazione dei corsi l’USR, verificata la compatibilità finanziaria, comunica, con apposita nota ,all’avvio dell’anno scolastico, l’apertura delle adesioni alla formazione.

11.     Il secondo segmento di formazione, ex art. 7, è soggetto ai vincoli di contingente individuati dagli accordi nazionali e viene reintegrato ogni anno dagli aventi diritto in base alle cessazioni dal servizio. In via straordinaria, per il corrente anno scolastico, viene valutato preventivamente il numero di aventi diritto corrispondenti alle cessazioni in servizio dal 1/9/2009 e, tale contingente, viene incluso sin d’ora in formazione.

12.     Per il corrente anno scolastico la formazione del personale ATA è tempestivamente avviata sia per il recupero del primo segmento sia per la realizzazione del secondo segmento, ed attuata per fasi fino a completamento del contingente.

 

Art.2 – pubblicizzazione dell’accordo ed informative

 

1.     Il presente accordo viene trasmesso alle istituzioni scolastiche, agli UU.SS.PP. ed alla Direzione generale del personale scolastico del MIUR.

2.     Copia del presente accordo deve essere affissa all'Albo di ogni sede delle Istituzioni scolastiche.

3.     Il Dirigente scolastico deve notificare a tutto il personale interessato le attività di formazione di cui all’art. 1; inoltre deve acquisire l’adesione o la rinuncia dello stesso.

4.     Le note applicative ed informative del presente accordo vengono trasmesse alle istituzioni scolastiche, agli UU.SS.PP. ed alle OO.SS.

 

Art.3 – norma finale

 

1. Il presente contratto, corredato dalla relazione tecnica finanziaria, é sottoposto a certificazione di compatibilità finanziaria a cura della Ragioneria Provinciale dello Stato di Trieste.

 

Letto, approvato e sottoscritto,                                                                       Trieste, 17 marzo 2009

 

LE PARTI CHE SOTTOSCRIVONO

 

Per la parte pubblica:

 

dott. Ugo Panetta - Direttore Generale                        _____________f.to___________________

 

 

Per le Organizzazioni Sindacali:

 

FLC/CGIL

sig. Natalino Giacomini                                                             ________________f.to________________

sig.ra Giuseppina Praino

 

 

CISL/Scuola

Sig. Fernando Bassi per

Donato Lamorte                                                                      ________________f.to________________

 

 

UIL/Scuola

sig. Ugo Previti                                                                        _________________f.to_______________

 

 

SNALS/CONFSAL

dott. Giovanni Zanuttini                                                _________________f.to_______________

 

 

GILDA/UNAMS

sig.ra Giuliana Bagliani                                                                                                f.to                   ___


 

Allegato 1

 

PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE ATA

Accordo Nazionale 20/10/2008 - Art. 2 Sequenza Contrattuale 25/7/2008

 

 

Area A – Collaboratore scolastico e Collaboratore addetto alle aziende agrarie:

 

 

 

PRIMO SEGMENTO

Qualificazione

( ex art. 3)

ore

SECONDO SEGMENTO

Mansioni aggiuntive

(ex art. 7)

ore

Totale

ore

accesso

libero

contingentato

In presenza

12

12 ( di cui 6 di laboratorio scolastico professionale)

On line

12

8

Totale

24

20

44

 

Area B – Assistente Amministrativo, Assistente tecnico, Cuoco, Guardarobiere:

 

 

 

PRIMO SEGMENTO

Qualificazione

( ex art. 3)

ore

SECONDO SEGMENTO

Mansioni aggiuntive

(ex art. 7)

ore

Totale

ore

accesso

libero

contingentato

In presenza

12

12 ( di cui 6 di laboratorio scolastico professionale)

On line

24

8

Totale

36

20

56

 


PRIMO SEGMENTO – Qualificazione ( ex art. 3)

 

l’attività si articola in attività in presenza ed online, come da tabelle, per 24 ore per il profili dell’area A e 36 ore per i profili dell’area B.

 

Attività in presenza: totale 12 ore suddivise in:

  • 4 incontri da 3 ore presso la Sede del corso

Gli incontri in presenza sono coordinati dal tutor come segue:

  • Primo incontro: presentazione dell’attività e del sistema dei crediti, primo accesso in piattaforma, sistema dei crediti e funzionalità della piattaforma, presentazione dell’offerta formativa e navigazione, materiali di studio
  • Secondo incontro: scelta del percorso individuale, esemplificazione per lo svolgimento delle attività online e degli elaborati, funzionalità della classe virtuale
  • Terzo incontro: verifica del portfolio crediti dei corsisti, accesso al forum e modalità di comunicazione e discussione a distanza
  • Quarto incontro: verifica del portfolio crediti dei corsisti, riflessione sul percorso di formazione

 

Attività online: totale 12 ore, equivalenti a 24 crediti, per l’area A e totale 24 ore, equivalenti a 48 crediti, per l’area B suddivise in: attività, materiali di studio e forum tematici, ( come da “sistema dei crediti” disponibile alla home page della piattaforma).

Le attività sono costituite da elaborati che il corsista produce, coerentemente con quanto proposto dalla piattaforma, ed invia. Successivamente il tutor valida l’elaborato e il corsista ottiene i crediti relativi. Gli interventi nei forum devono essere anch’essi validati dal tutor. Mentre per i materiali di studio i crediti vengono attribuiti automaticamente dal sistema al primo download.


SECONDO SEGMENTO – Mansioni aggiuntive ( ex art. 7)

 

L’attività si articola in attività in presenza ed online per un totale di 20 ore per tutti i profili.

 

Attività in presenza: totale 12 ore suddivise in:

  • 2 incontri da 3 ore presso la Sede del corso: totale 6 ore
  • Laboratorio di ricerca-azione presso la sede di servizio del corsista: 6 ore suddivise in almeno 2 momenti di sperimentazione del ruolo intervallati da un periodo di autoformazione

 

Negli Incontri in presenza sono compresenti tutor ed esperto e si articolano come segue:

  • Primo incontro:
    • prima parte ( 30 minuti) il tutor presenta l’attività nel suo complesso ed i corsisti fanno il primo accesso alla piattaforma;
    • seconda parte ( 2 ore e 30 min.) intervento dell’esperto sul tema specifico
  • Secondo incontro:
    • prima parte (2 ore e 30 minuti) intervento dell’esperto sul tema specifico;
    • seconda parte ( 30 minuti) il tutor fa il punto sulle attività, sull’avvio dei laboratori di ricerca-azione e sulla consegna della documentazione, ( relazione o lista ragionata), inoltre impartisce istruzioni sulla conclusione delle attività

 

Il Laboratorio di ricerca-azione è coordinato dal DSGA della sede di servizio del corsista.

Ha l’obiettivo di far sperimentare al corsista le nuove mansioni ed è esperienza professionalizzante legata al profilo di appartenenza. L’attività è attestata dal DSGA ed è documentata da una relazione conclusiva per i profili dell’Area B e da una lista ragionata dei compiti per i profili dell’Area A e As. L’attestazione e la relazione/lista devono essere inviate al tutor per la validazione e la conseguente acquisizione dei crediti da parte del corsista.

 

Il contenuto del laboratorio di ricerca-azione, nei diversi profili, afferisce ad uno degli ambiti elencati in tabella.

 

 

PROFILO

AMBITO DI SPERIMENTAZIONE

DOCUMENTAZIONE

Area A

CS

 

Accoglienza e sorveglianza degli accessi

Lista ragionata dei compiti

CS

 

Interventi di primo soccorso

Lista ragionata dei compiti

CS

 

Ausilio ai disabili

Lista ragionata dei compiti

CS

 

Gestione dei servizi di pulizia

Lista ragionata dei compiti

CS

Ruolo nella gestione del piano di prevenzione e protezione

Lista ragionata dei compiti

CR

 

Manutenzione macchinari

Lista ragionata dei compiti

CR

 

Gestione colture in campo ed in serra

Lista ragionata dei compiti

CR

Gestione allevamenti

Lista ragionata dei compiti

Area B

AA

 

Coordinamento area personale, contratti, privacy

Relazione

AA

 

Coordinamento area didattica, POF

Relazione

AA

 

Coordinamento area contabilità, patrimonio

Relazione

AT

Coordinamento gestione laboratori

Relazione

AT

 

Gestione sicurezza e privacy

Relazione

AT

 

Coordinamento area ufficio tecnico

Relazione

CO

 

Coordinamento servizi di cucina

Relazione

CO

 

Coordinamento diete

Relazione

CO

 

Coordinamento igiene, HCCP, controllo qualità

Relazione

GA

 

Coordinamento servizi di lavanderia, igiene

Relazione

GA

 

Coordinamento servizi sartoriali e di guardaroba

Relazione

GA

Organizzazione e gestione dei servizi connessi alla residenzialità

Relazione

 

 

Attività online: totale 8 ore, equivalenti a 16 crediti, suddivise in attività, materiali di studio e forum tematici, come da “sistema dei crediti” disponibile alla home page della piattaforma.

Le attività sono costituite da elaborati che il corsista produce, coerentemente con quanto proposto dalla piattaforma, ed invia. Successivamente il tutor valida l’elaborato e il corsista ottiene i crediti relativi. Gli interventi nei forum devono essere anch’essi validati dal tutor. Mentre per i materiali di studio i crediti vengono attribuiti automaticamente dal sistema al primo download.


Offerta formativa:

 

 

Area A – Collaboratore scolastico e Collaboratore addetto alle aziende agrarie:

1^ MODULO ASSISTENZA AGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI (I incontro)

2 ^ MODULO ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI PRIMO SOCCORSO (II incontro)

-          IL QUADRO DI RIFERIMENTO (Classificazioni delle disabilità, strumenti informativi, contesto scolastico e normativo)                             

-          L’ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI (modalità idonee a stabilire relazioni positive)                     

-          L’AUSILIO MATERIALE E LA VIGILANZA (accesso a strutture, utilizzo di strumenti, spostamento nei locali)-

-          ALTERAZIONI DELLO STATO DI SALUTE E INTERVENTI DI PRIMO SOCCORSO        

-          RILEVAZIONE DEI RISCHI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE                          

-          IL PIANO DI PRIMO SOCCORSO E L’ORGANIZZAZIONE EFFICACE DEGLI INTERVENTI

Area B – Assistente Amministrativo:

1 ^MODULO: GESTIONE AMMINISTRATIVO-CONTABILE  ( I incontro)

2 ^MODULO : GESTIONE  DEL  PERSONALE E COMUNICAZIONE (II incontro)

-          I CONTRATTI NELL'ISTITUZIONE SCOLASTICA      

-          LE PROCEDURE PER LA GESTIONE CONTABILE E L'AMMINISTRAZIONE            

-          IL SISTEMA DEI CONTROLLI

-          IL COORDINAMENTO DEL PERSONALE SECONDO IL PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ                    

-          LA GESTIONE DELLE RELAZIONI INTERNE ED ESTERNE

Area B – Assistente tecnico :

1 ^MODULO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LABORATORI (I incontro)

2 ^ MODULO : SUPPORTO TECNICO E GESTIONE DEI BENI (II incontro)

-          L’ORGANIZZAZIONE DELLA PROPRIA AREA DI COMPETENZA

-          LA FUNZIONALITÀ E LA SICUREZZA DEL LABORATORIO                                            

-          LA GESTIONE DEI BENI DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA                                             

-          IL SUPPORTO TECNICO RELATIVO ALLA PROPRIA AREA DI COMPETENZA

Area B – Cuoco, Guardarobiere:

1^ MODULO COORDINAMENTO DEL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI GESTIONE DEI BENI  (I incontro)

2  ^ MODULO DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA (II incontro)

-          L’ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE LA QUALITÀ DEL SERVIZIO          

-          IL SUPPORTO TECNICO E LA GESTIONE DEI BENI     

-          LA RILEVAZIONE DEI RISCHI E DELLE CONDIZIONI IGIENICHE AMBIENTALI