E' stato firmato il 24 dicembre dal ministro Giannini il decreto che autorizza l'avvio del secondo ciclo dei corsi di specializzazione sul sostegno ai sensi del D.M. 249/2010. Al decreto è allegata la tabella con l'offerta formativa che i Comitati Regionali di Coordinamento hanno ripartito tra gli atenei delle diverse regioni. Ciascuna università attiverà le procedure per l'iscrizione alle procedure di preselezione che precedono la partecipazione ai corsi secondo i criteri indicati nel[ https://www.google.com/url?q=http://www.cislscuola.it/uploads/pics/cislscuola_dm_30set_11.pdf&sa=U&ei=QpmhVK3RDOHamAXc34LIDQ&ved=0CAYQFjAA&client=internal-uds-cse&usg=AFQjCNFsiqzmzhIePquKT-ReE6aRkJYSEQ ]Decreto Ministeriale 30.9.2011.
 
Possono essere ammessi in soprannumero coloro che, inseriti nelle graduatorie di merito del primo ciclo, non sono risultati in posizione utile per la frequenza del corso (vedi [ http://www.cislscuola.it/fileadmin/cislscuola/content/Immagini_Articoli/Magazzino/2014/11_2014/dm_832_10nov_14.pdf ]D.M. 832 del 10.11.2014).
 
Percorsi abbreviati saranno predisposti dalle università per chi è già in possesso della specializzazione sul sostegno per ordine di scuola diverso, fermo restando il superamento delle procedure di preselezione per il nuovo ordine.
 
L'iscrizione alle procedure è riservata agli abilitati, compresi gli aspiranti in possesso del diploma magistrale conseguito entro l'a.s. 2001/02 nonché gli assunti in ruolo dal concorso del 2012.