La segreteria nazionale Cisl Scuola ha predisposto una serie di schede che illustrano in dettaglio la nuova e piuttosto complessa procedura. Immaginando che possano essere non pochi i problemi riscontrabili nelle diverse fasi della procedura (accreditamento, ricerca fornitori, acquisto, ecc.) abbiamo chiesto che venga individuato uno specifico ufficio del MIUR cui fare riferimento in caso di difficoltà di accesso alla piattaforma.

 

Ci vengono segnalate difficoltà sul sito delle poste per l'accesso alla registrazione al servizio Spid al fine di ottenere l'identità digitale.

Ciò è dovuto al carico eccessivo di richieste che il sistema evidentemente non è in grado di reggere contemporaneamente.

 

Per un'opportuna informazione degli interessati, anche al fine di evitare eccessivi affollamenti sul sito di Poste Italiane, si ricorda che per la procedura di registrazione non  esistono particolari urgenze né scadenze tassative: il 30 novembre è infatti solo la data di apertura della piattaforma della Carta del docente per il cui accesso sono necessarie le credenziali SPID. La registrazione per acquisire tali credenziali può essere fatta, senza alcuna fretta, anche successivamente al 30 novembre, soprattutto se gli interessati non hanno l'esigenza immediata di utilizzare i  buoni della Carta del docente.

 

Ricordiamo, inoltre, che nel caso di acquisti effettuati entro il 30 novembre (per i quali è necessario presentare lo scontrino/ricevuta) è comunque previsto il rimborso diretto al docente interessato tramite la scuola di servizio, utiliizando la funzione "HAI GIA' SPESO?" presente nella piattaforma Carta del docente sul sito MIUR.

 

Ricordiamo infine che il Sistema Pubblico di Identità Digitale - SPID non dipende dal MIUR ma è gestito dall’Agenzia per l’Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e che in questo momento la richiesta delle credenziali è effettuata anche per la registrazione alla piattaforma 18APP relativa al bonus cultura per i diciottenni.

 

Abbiamo comunque provveduto a segnalare al Ministero i problemi riscontrati sul sito delle Poste.

 

LE SCHEDE