Si è svolto questa mattina presso la sala riunioni della Direzione Generale del Personale scolastico l'informativa sulle istruzioni operative relative alle nomine in ruolo del personale docente per l'a.s. 2018/2019. L'Ufficio sta ancora definendo, attraverso il sistema informativo, i dati della consistenza complessiva delle assunzioni in ruolo e delle ammissioni al percorso terzo anno FIT che dovrebbero essere pari a 57.322 posti comprensivi dei licei musicali e del sostegno al netto dell'assorbimento dell'esubero. Non ci è stato comunque fornito alcun dettaglio. E' stata esaminata la bozza dell'Allegato A contenente le consuete istruzioni particolareggiate per le operazioni di assunzione a carico degli Uffici scolastici. La discussione si è incentrata principalmente sui docenti ammessi al percorso terzo anno FIT e sulle problematiche derivanti dall'accettazione/ammissione della nomina a T.D da GMRE sia per il personale non di ruolo che per quello di ruolo, nonchè sugli esiti della mancata accettazione della nomina a T.D. che comporterà in tutti e due i casi, solo ed esclusivamente la cancellazione dalla relativa GMRE. Abbiamo rammentato all'amministrazione che l'assegnazione della scuola dovrà avvenire così come previsto dal CCNI contestualmente alla nomina in ruolo. Appena in possesso del testo definitivo dell'Allegato A ve lo invieremo tempestivamente. A margine dell'incontro il Direttore Generale dott.ssa Novelli ci ha fornito le prime informazioni rispetto alla ricaduta della norma contenuta nel Decreto Dignità relatvamente ai Diplomati magistrali. A tale proposito il ministero è orientato ad accantonare i posti destinati agli aspiranti in GAE con Riserva per quanto riguarda le assunzioni in ruolo, mentre si procederà, probabilmente, all'assegnazione delle supplenze con clausola risolutiva. Ad integrazione del messaggio di ieri, sulle modalità di compilazioone delle domande di assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno senza titolo, vi informiamo che il gestore del sistema informativo ha assicurato che gli uffici riceveranno elenchi separati relativi ai docenti in possesso del titolo rispetto a coloro che hanno allegato la specifica dichiarazione di non possedere il titolo ma di vantare almeno un anno di servizio sul sostegno.