Giovedì 14 gennaio ha avuto luogo un incontro tra la Direzione Generale del Personale del Ministero dell’Istruzione e le organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL con un nutrito ordine del giorno:

  • DM elenchi aggiuntivi GPS
  • DM aggiornamento III fascia ATA
  • DM chiamata veloce Dsga
  • DM programmi e prove concorso Dsga
  • DM per la procedura concorsuale riservata agli Assistenti Amministrativi facenti funzione in possesso di laurea
  • Concorso IRC

ELENCHI AGGIUNTIVI GPS
Il Ministero ha presentato lo schema di Decreto Ministeriale relativo alla costituzione degli elenchi aggiuntivi delle GPS come previsto dell'art. 10 dell'OM 60, in forza del quale, nelle more del rinnovo delle graduatorie, gli aspiranti che si abilitano o che conseguono la specializzazione sul sostegno possono chiedere, entro il 1°luglio, l'inserimento negli elenchi aggiuntivi di prima fascia e della corrispondente seconda fascia d'istituto. Lo schema di decreto presentato dall’Amministrazione fissa il termine al 20 luglio 2021 per attendere la conclusione dei corsi del V ciclo di TFA, prevista dal ministero dell'Università per il 16 luglio a causa del protrarsi del loro svolgimento dovuto allo stato di emergenza sanitaria. Le domande dovranno essere presentate utilizzando come di consueto la piattaforma Polis.
Nelle more della costituzione degli elenchi aggiuntivi, i docenti inseriti nelle GPS di seconda fascia che acquisiscono il titolo di abilitazione e/o specializzazione possono presentare domanda di precedenza assoluta nell'attribuzione della supplenza da GPS seconda fascia e da graduatoria di istituto terza fascia.
Le domande di precedenza dovranno essere trasmesse all'Ambito Territoriale Provinciale destinatario della domanda di inclusione delle GPS.
Si tratta in sostanza di una revisione delle cosiddette "finestre" adattate alla novità delle GPS.

CONCORSO I.R.C.
L’inserimento di questo punto all’ordine del giorno è avvenuto in accoglimento della richiesta avanzata unitariamente dalle OO.SS dopo l'Intesa sottoscritta il 14 dicembre scorso tra il Ministro dell’Istruzione e il Presidente della CEI. L'Amministrazione non ha presentato ad oggi alcuna proposta di bando di concorso, il cui svolgimento è stato prorogato di un anno e quindi deve essere avviato entro il 2021. La Cisl Scuola ha ribadito ancora una volta quanto già espressa in precedenti occasioni, dichiarando che la procedura di assunzione a tempo indeterminato dei docenti di religione deve riguardare prima di tutto quanti prestano servizio di IRC da più di tre anni e che, in analogia a quanto avvenuto per i docenti abilitati in servizio su posti comuni in tutti gli ordini e gradi di scuola, hanno diritto di veder valorizzata la loro esperienza professionale. Essendo già idonei all’insegnamento anche i docenti IRC devono poter contare su una procedura straordinaria non selettiva.
Al fine di approfondire le modalità con cui perseguire questo obiettivo si è chiesto di riprendere il tavolo di confronto già avviato nel 2018 sottolineando la necessità di una presenza politica del Ministero al tavolo, in relazione all’eventuale necessità di interventi di natura legislativa.

AGGIORNAMENTO III FASCIA ATA
Il Ministero ha presentato la bozza del DM di aggiornamento della III fascia ATA che, diversamente da quanto avvenuto in passato, prevede l'inoltro della domanda esclusivamente attraverso il sistema Polis. Per la presentazione delle domande l’Amministrazione ipotizza il periodo che va dal 1° febbraio al 2 Marzo 2021. La Cisl Scuola, visto l'andamento della situazione epidemiologica e il numero molto elevato di aspiranti interessato alla procedura, col conseguente prevedibile aggravio dei carichi di lavoro per le segreterie delle istituzioni scolastiche, ha chiesto di valutare il rinvio dell'aggiornamento delle graduatorie. Nel caso in cui l'Amministrazione non fosse disponibile a posticipare il rinnovo, va garantito che le nuove graduatorie siano comunque pronte in tempo utile per l'inizio del prossimo anno scolastico e comunque entro il 31/08/2021.
Per quanto riguarda il contenuto dello schema di decreto e premesso che è stata richiesta una apposita sessione di verifica del nuovo software, la Cisl Scuola ha presentato osservazioni finalizzate alla massima semplificazione della procedura e all'aggiornamento degli attestati di qualifica professionale anche alla luce delle disposizioni legislative sopravvenute.

PROCEDURE RELATIVE AI DSGA
Prima di ogni altra considerazione di merito, la Cisl Scuola ha ancora una volta richiamato la necessità di ridefinire in termini complessivi e con una visione di prospettiva l'intera questione del reclutamento sul profilo di DSGA, ferma restando comunque la necessità di risolvere da subito le criticità riguardanti gli Assistenti Amministrativi facenti funzione che non sono in possesso della laurea. A tale proposito le parti hanno convenuto sull'opportunità di riservare un apposito incontro finalizzato alla definizione di possibili soluzioni condivise. Le organizzazioni sindacali si sono impegnate a presentare sul tema un proprio documento unitario.