Il MIUR il 10 novembre 2009 ha emanato la nota prot. 5510 avente per oggetto Attività di educazione fisica, motoria e sportiva – Ulteriori indicazioni operative -

Il provvedimento dà seguito all’accordo siglato il 5 novembre u.s.  e consente a tutte le istituzioni scolastiche di 1° e 2° grado di poter programmare la propria attività sportiva all’interno del POF (art. 87 CCNL).

In particolare, per l’avviamento alla pratica sportiva, ogni istituzione scolastica avrà un finanziamento pari a circa 3000 euro per posto di docente in organico di diritto.

Alle scuole che hanno in carico il coordinatore provinciale sarà assegnato - per l’attività specifica di coordinamento - un importo aggiuntivo di 6000 euro.

L’effettiva erogazione delle risorse spettanti a ciascuna scuola è subordinata alla progettazione che dovrà essere comunicata al MIUR entro il 15 dicembre 2009.

Ancora una volta con questa nota la Direzione del MIUR tenta di intrecciare l’attività motoria finanziata con l’art. 87 del ccnl con l’organizzazione complessiva dell’attività e l’istituzione dei Centri Sportivi.

L’attivazione dei Centri, lo ribadiamo, è una scelta volontaria delle singole istituzioni scolastiche e non costituisce vincolo alcuno per il finanziamento della pratica sportiva.

Anche in questa occasione la Cisl Scuola conferma la propria disponibilità a confrontarsi su una proposta organica di riordino dell’attività di educazione fisica, motoria e sportiva e delle sue forme organizzative, funzionale allo sviluppo dello sport scolastico.

VISUALIZZA LA NOTA PROT. 5510