Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale



Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale



Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale



Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale



 

NOTIZIE DELL'ULTIMA ORA

Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale



 

 

 

 

 

Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

 

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

 

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

 

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

 

Seguirà un più articolato commento dell'incontro e tutti gli aggiornamenti estremamente utili in questo particolare momento di incertezza.
LA SEGRETERIA PROVINCIALE DI CISL SCUOLA

 

 

Si è appena concluso l'incontro dei Sindacati con il ministro Gelmini, nel corso del quale il Segretario Generale CISL Scuola, Francesco Scrima, ha riproposto con forza gli obiettivi al centro della Manifestazione Nazionale CISL svoltasi a Roma lo scorso 31 ottobre.

Nella sua comunicazione il Ministro, dopo aver riepilogato i principali provvedimenti adottati o in corso di adozione, ha manifestato "aperture" significative in tema di stabilizzazione del lavoro, dichiarandosi impegnata a sostenere un piano di assunzioni che preveda l'integrale copertura del turn-over.

Altro segnale - che riscontra una precisa richiesta della CISL Scuola - è quello relativo all'avvio della riforma del secondo ciclo solo nelle prime classi.

Francesco Scrima, dando atto delle disponibilità dichiarate dal Ministro, ha confermato l'impegno della CISL e della CISL Scuola per un confronto che necessariamente investe il Governo nella sua collegialità, soprattutto per quanto riguarda l'indispensabile revisione dell'entità e dei tempi della "manovra" sulla scuola.

Seguirà un più articolato commento dell'incontro.




La Segreteria Nazionale