new8

 

Nella mattinata odierna si è svolto l’incontro, richiesto dalla CISL Scuola unitamente alle altre OO.SS., sul programma annuale e sulla situazione finanziaria delle istituzioni scolastiche.

La riunione, ancorché non definitiva, è servita a puntualizzare alcuni aspetti sia politici che prettamente tecnici e di gestione del bilancio.

Il Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane e finanziarie ha esplicitato le posizioni del Miur anche con riferimento alla individuazione, per il 2010, di ulteriori risorse per il funzionamento delle scuole.

La CISL Scuola ha ribadito che il ragionamento sulla specifica problematica, basato sulla massima chiarezza  e trasparenza e su certezze tali da determinare una gestione più puntuale e serena per l’erogazione del servizio di istruzione da parte delle istituzioni scolastiche, deve essere distinto tra quello squisitamente politico (insufficienza degli stanziamenti di bilancio) su cui da tempo abbiamo lanciato l’allarme e quello prettamente tecnico (nota sulla formulazione del programma).

La stessa richiesta di uno slittamento della data per l’approvazione del programma annuale è stata formulata come occasione per approfondire i dati finanziari delle scuole, peraltro non ancora comunicati, e per chiarire  alcuni passaggi della nota del 14 dicembre 2009 quali quello sul finanziamento delle supplenze, sull’utilizzo (o non utilizzo) dell’avanzo di amministrazione e sulla riduzione dei contratti di appalto su cui dovranno essere fornite ulteriori e più accurate indicazioni in modo da evitare che nelle scuole si utilizzino risorse finalizzate, quali quelle contrattuali o delle famiglie, per ripianare i debiti propri del Miur.

 L’amministrazione ha convenuto su una proroga al 28 febbraio dei termini per l’approvazione del programma annuale e nel contempo ha concordato la convocazione di un ulteriore incontro per il giorno 16 febbraio p.v. dove verrà esaminata una circolare chiarificatrice, che il ministero si è impegnato a diramare, su quanto evidenziato o "sottinteso" nella nota dello scorso 14 dicembre.