E' stato da poco sottoscritto il CCNI sulla mobilità (trasferimenti e passaggi) per l'a.s. 2010/11.

A breve seguirà l'emanazione dell'O.M., che con ogni probabilità indicherà come scadenza per la presentazione delle domande il 22 marzo.
Dal 22 febbraio dovrebbe infatti essere operante la procedura per l'invio on-line delle domande, modalità che riguarderà in modo esclusivo le operazioni di mobilità territoriale del personale docente di scuola primaria e dell'infanzia, nonchè le domande di moblità professionale verso i suddetti due gradi di scuola.

Il CCNI, di cui alleghiamo il testo insieme ad una scheda che evidenzia le pricipali novità, contiene all'art. 1 comma 4 una norma che rinvia ad un apposito tavolo (di fatto immediatamente operante) l'ulteriore esame delle problematiche riguardanti il governo dei fenomeni di soprannumerarietà, con l'obiettivo di implementare le tutele del personale perdente posto già inserite nel contratto dello scorso anno, puntando anche ad ottenere condizioni che consentano quanto più possibile di mantenere le titolarità in atto e salvaguardando quanto più possibile la continuità didattica.

Un contratto, dunque, che pur segnando la positiva conclusione di una trattativa lunga e di notevole complessità prelude ad una fase ulteriore di impegno che incrocia il confronto su un tema, quello della definizione degli organici, altrettanto importante e decisivo.

 

ALLEGATI:

schede mobilità

CCNI 2010/2011