Facendo seguito alla registrazione da parte della Corte dei Conti dei regolamenti sul riordino degli istituti tecnici e professionali (vedi comunicato del 1° giugno) il MIUR con la nota prot. 1892 del 1.6.2010 ha trasmesso ufficialmente i decreti interministeriali di riduzione dell’orario delle lezioni nelle classi successive alla prima.
Tali provvedimenti completano il quadro delle disposizioni emanate per la determinazione degli organici nella scuola secondaria di secondo grado per l’a.s. 2010/2011, conseguenti alla graduale applicazione della revisione degli ordinamenti del secondo ciclo e agli interventi di taglio dei posti previsti dall'articolo 64, comma 4, del decreto legge 112/2008 e dal Piano programmatico per la razionalizzazione del sistema scolastico.
Nella nota citata si evidenzia che il sistema informativo provvederà direttamente ad eliminare, nella formulazione delle cattedre, le ore da ridurre per le classi di concorso indicate nei Decreti distintamente per singolo indirizzo di corso.
Sarà, invece, cura del Dirigente scolastico, sentito il Collegio dei docenti, individuare gli insegnamenti a cui applicare concretamente la prevista riduzione delle ore qualora la classe di concorso interessata ne comprenda più di uno.
Per le classi maxisperimentali, per le quali non è previsto (e non è, pertanto, recepito nel sistema informativo del MIUR) un quadro orario prestabilito, non è stato possibile applicare le riduzioni a livello centrale. In tali casi gli Uffici provinciali, d’intesa con i Dirigenti scolastici interessati, provvederanno ad effettuare la riduzione delle ore individuando le classi di concorso da coinvolgere in analoga a quanto previsto per il corrispondente o similare indirizzo di ordinamento.
Analogamente si dovrà procedere per quegli indirizzi che esistono solo in singole istituzioni scolastiche e che non sono compresi nei provvedimenti.
 NOTA    SCHEMA1    SCHEMA2