Con la nota prot. 6274 allegata, il MIUR fornisce chiarimenti in relazione a problemi sorti nella procedura on line per lo scioglimento della riserva e l'inserimento in coda negli elenchi di sostegno.

In particolare sono rappresentate le seguenti situazioni:

aspiranti che pur in presenza di iscrizione con riserva trasmessa o confermata nel corso del 2009, non risultano inseriti nella banca dati. In tali casi l'amministrazione precisa che è necessario che l'aspirante presenti esplicita richiesta di rettifica all'USP il quale può (e deve) risolvere l'anomalia, avendo a disposizione tutti gli strumenti informatici e cartacei per gli opportuni controlli.

 

aspiranti che risultavano inseriti con riserva negli elenchi di sostegno. Per queste situazioni il MIUR evidenzia che le iscrizioni con riserva sul sostegno che non sono state sciolte entro il 30 giugno 2009 sono state tutte cancellate automaticamente dal sistema (art. 6, comma 1 del D.M. 42/2009). Per coloro che conseguono il titolo dopo il 30 giugno 2009 ed entro il 30 giugno 2010 (ivi comprese le specializzazioni acquisite con i corsi D.M. 21/2005) e inoltrano la domanda on line, è previsto l’inserimento in un elenco "di coda" (elenco aggiuntivo) che sarà utilizzato dopo l’esaurimento dell’elenco delsostegno predisposto nel 2009, correlato alle graduatorie in cui i candidati sono inseriti "a pettine". Tale elenco "di coda" sarà utilizzato con priorità rispetto all’elenco formato nel 2009, in relazione alle tre ulteriori province richieste (art.1, comma 11, del D.M. 42/09). Stiamo approfondendo con il MIUR la casistica degli aspiranti che hanno conseguito la specializzazione sul sostegno con i corsi speciali del D.M. 21/2005, "sanati" dalla legge 167/2009. 

 

aspiranti che risultano erroneamente già presenti negli elenchi di sostegno. Anche in questo caso l’aspirante deve rivolgersi all’USP che provvederà alla cancellazione della specializzazione erroneamente attribuita, consentendo così la presentazione dell’istanza on line di iscrizione in coda.

Per consentire la soluzione dei problemi evidenziati è stata prevista la proroga del termine di presentazione delle domande via web fino alle ore 14 del 6 luglio 2010.

Nella nota si evidenzia che la procedura web non prevede la possibilità di sciogliere riserve legate a ricorsi pendenti per i quali è necessario presentare la relativa documentazione in formato cartaceo direttamente all’USP, sempre entro il termine del 6 luglio.

L’unica eccezione 

Attenzione: non sarà più prevista la possibilità di presentare la domanda in formato cartaceo

Infine, nella circolare si comunica che gli aspiranti titolari (di ruolo) sono stati cancellati dalle graduatorie ad esaurimento nel rispetto delle disposizioni del D.D.G. dell’11 marzo 2010.
Saranno a breve cancellati automaticamente anche gli aspiranti presenti con un collocamento fuori ruolo, che ancora risultano inseriti in graduatoria.
Al fine di consentire agli uffici di prendere visione dei nominativi, l’elenco delle posizioni cancellate sarà distribuito tramite il servizio di Consulenza Territoriale del Fornitore di servizi informatici.