Parecchie scuole (quelle più caratterizzate da una "sofferenza finanziaria") hanno ricevuto, o stanno ricevendo, in questi giorni la comunicazione da parte del MIUR per l'assegnazione di specifici finanziamenti - senza i quali non riuscirebbero a sostenere il bilancio per l'esercizio 2011 - in considerazione dei cospicui residui attivi relativi ad anni precedenti, vantati dalle istituzioni scolastiche.

La CISL Scuola ha sottolineato - da tempo e in svariate occasioni - l'urgenza di "mettere mano" definitivamente alla questione dei crediti pregressi annoverati dalle scuole e si è costantemente impegnata per ripristinare chiarezza e trasparenza sui criteri di erogazione dei fondi e per ottenere la copertura di tutte le spese non finanziate.

Ancora una volta le giuste rivendicazioni, sostenute da un confronto continuo e incalzante con l'Amministrazione, portano i loro frutti!