E’ alla registrazione della Corte dei Conti il DM 4 aprile 2011 n. 139 che detta disposizioni per l’avvio, dal prossimo anno accademico (2011/12) dei nuovi percorsi di formazione iniziale dei docenti, previsti dal DM 10 settembre 2010 n. 249. Le Università potranno attivare sia i nuovi corsi di laurea magistrale a ciclo unico (5 anni) per la scuola primaria e dell’infanzia, sia i corsi di laurea magistrale per l’insegnamento nella scuola secondaria di I grado. Potranno essere inoltre attivati i Tirocini Formativi Attivi (TFA) per la scuola secondaria di I e II grado, i corsi per la specializzazione per il sostegno, i corsi di perfezionamento per l'insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera, i corsi per i docenti in possesso di diploma valido per l’insegnamento nella scuola materna ed elementare (DM 10 marzo 1997).

I nuovi percorsi per l’insegnamento nella scuola primaria e dell’infanzia potranno essere attivati presso le Università attualmente sedi dei corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria; per la secondaria di I grado, si potranno attivare nel numero di uno per Regione, oppure di uno per gruppo di Regioni, relativamente a ciascuna classe di abilitazione. Per la secondaria di II grado, come è noto, il DM 249/10 non indica ancora i corsi di laurea magistrale, per i quali dovrà essere emanato uno specifico provvedimento.

I corsi di TFA sono istituiti dalle Università, anche in modalità interateneo, previa convenzione con le istituzioni scolastiche sedi di tirocinio e sono autorizzati su parere favorevole del Comitato regionale di coordinamento, integrato con il Direttore dell'Ufficio scolastico regionale.

Con successivo decreto il Ministro detterà i criteri da recepire nei regolamenti didattici di ateneo per quanto riguarda i corsi finalizzati all’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera e alle specializzazioni per il sostegno.

I corsi per i docenti di scuola elementare e materna diplomati sono attivabili da parte delle facoltà di scienze della formazione, con le modalità previste all'art. 15, comma 16, del DM 249/2010 (regolamento sulla formazione iniziale).